La Baita Gamsblut in Val Gardena

Qui le Dolomiti sono a portata di mano: siamo proprio davanti al Sassolungo e al Gruppo del Sella, alle soglie del Parco Naturale Puez-Odle, meta di splendide escursioni. La nostra baita, affacciata sulla Val Gardena, è quindi il punto di ristoro ideale per uno spuntino o un bel piatto tradizionale accompagnato da una grappa della casa.

Alla Baita Gamsblut, a conduzione familiare, potrete anche familiarizzare con il ladino, la lingua dei gardenesi.

Data di apertura

Inverno 2016/2017:

apertura con stagione invernale

Estate 2016:

1. giugno - 9 ottobre

D'inverno

In montagna come a valle, in Val Gardena si fa sempre festa. L'area sciistica Col Raiser/Seceda è famosa per la sua posizione soleggiata e le baite accoglienti. Una di queste è la Baita Gamsblut, in stile rustico, situata direttamente sulla pista da sci. Vi invitiamo sulla nostra terrazza soleggiata a gustare speck, vino e una buona grappa.

D'estate

Una delle zone escursionistiche più belle della Val Gardena è il Parco Naturale Puez-Odle, che si estende su un altopiano in gran parte roccioso di eccezionale bellezza, caratterizzato da una ricca flora e fauna. La Baita Gamsblut è la sosta ideale per gli escursionisti, gli alpinisti, gli appassionati di mountain bike e le famiglie. Qui, in alta montagna, si può godere di una splendida vista sul maestoso Sassolungo e sull’imponente Gruppo del Sella. Sulla nostra terrazza soleggiata potrete progettare l’itinerario per la vostra prossima escursione gustando una gastronomia locale.

Gite in mountain bike

Il parco Naturale Puez-Odle, Seceda, Col Raiser è una delle mete più apprezzate dai Mountainbiker. E una sosta alla Baita Gamsblut è un dovere, o meglio un piacere.

Tour 1
Da Santa Cristina percorrendo la strada per Plesdinaz fino al parcheggio Praplan/Runcaudie (attenzione: la strada è molto ripida), qui parte il sentiero n. 4 (strada forestale). Dopo un bellissimo percorso attraverso bosci e prati si raggiunge la Baita Gamsblut. Durata: circa 30 minuti dal parcheggio. Naturalmente è possibile allungare il percorso: dalla baita partono diversi itinerari.

Tour 2
L’itinerario inizia a San Giacomo, un bellissimo borgo sopra Ortisei. Da San Giacomo, proseguire per il sentiero n. 4 che conduce al parcheggio Praplan/Runcaudie, quindi seguire le indicazioni riportate sopra. Il panorama promette viste mozzafiato.

Ciaspole

Con le ciaspole ai piedi, il magico paesaggio invernale della Val Gardena ha un fascino particolare. Le vostre fatiche saranno ricompensate dai deliziosi piatti della Baita Gamsblut.

Tour 1
Da Santa Cristina, a piedi o meglio percorrendo in auto, prendere la strada per Plesdinaz fino al parcheggio Praplan/Runcaudie. Da qui, sotto la strada forestale, parte il sentiero n. 4 per pedoni ed escursionisti. Dopo il primo tratto in salita, il percorso prosegue quasi pianeggiante fino alla Baita Gamsblut. Durata: 50 minuti. Naturalmente è possibile allungare il percorso: dalla baita partono diversi itinerari.

Tour 2
Da Selva Gardena a Daunëi una bella ciaspolata fino alla Baita Gamsblut (circa 1 ora e 45). Al ritorno si può imboccare il sentiero n. 4 per pedoni ed escursionisti con racchette da neve per raggiungere Santa Cristina (parcheggio Praplan). Dal parcheggio si scende a piedi fino al centro del paese.

Gastronomia

Spuntini, piatti deliziosi e squisiti dessert.

Da provare la salsiccia di camoscio (in tedesco Gams), il tipico pane altoatesino e il liquore della casa "Gamsblut". Il tutto con un'indimenticabile vista panoramica sulle montagne circostanti. Questa sì che è vera vacanza.

Bambini

La natura come parco giochi.

D'estate la Baita Gamsblut è una meta escursionistica ideale per le famiglie. I bambini possono giocare a nascondino nel bosco adiacente, bagnarsi i piedi nel ruscello, correre sul prato o giocare a calcio. Il divertimento è assicurato.

Ospiti in onore

Storia

Ristoro di montagna all'insegna della tradizione famigliare. Il nome "Gamsblut" (gergo noto dai cacciatori locali) risale alla passione del signor Runggaldier Matteo (Bera Moz) che la costruí nel 1967 usando legni di fienili pusteresi del 1800. Fu la grande passione a spingere Oswald ed il figlio Luca a ricostruirla nel 2013 usando ancora questo unico stile che simbolizza pura accoglienza e amore per il dettaglio.

Come raggiungerci

D'estate la nostra baita è raggiungibile percorrendo uno dei numerosi sentieri che si snodano attraverso prati fioriti.

  • Da Santa Cristina prendere la strada forestale: sentiero n. 1, poi sentiero n. 1A (circa 1 ora di cammino)
  • Da Santa Cristina imboccare il sentiero esclusivamente pedonale con partenza al parcheggio Praplan/Runcaudie (a Plesdinaz) – il sentiero n. 4 si trova al di sotto della strada forestale (circa 50 minuti di cammino)
  • Da Ortisei salire con la cabinovia Seceda. Dalla stazione a monte si scende costeggiando il Lago Lechsant (circa 1 ora di cammino)
  • Da Selva Gardena salire con la cabinovia Col Raiser e dalla stazione a monte seguire il sentiero n. 4 (20 minuti a piedi)
  • Da Ortisei raggiungere San Giacomo e continuare sul sentiero n. 4 attraverso il bosco (circa 2,5 ore di cammino).

Vedi anche gite in mountain bike.

D’inverno con gli sci

  • La Baita Gamsblut si trova a metà della famosa pista della Gardenissima (Seceda-Santa Cristina). Potete dunque raggiungerci da Ortisei salendo con la cabinovia Seceda.
  • Da Santa Cristina e Selva Gardena prendere la cabinovia Col Raiser. Alla stazione a monte girare a sinistra per raggiungere la nostra baita. Dopo una piacevole sosta si può scendere fino alla stazione a valle Col Raiser e da qui proseguire con la funicolare sotterranea Val Gardena Ronda Express per Ciampinoi (la famosa pista Saslong di Coppa del Mondo).